Un pezzo della mia grande passione: collezionare palloni da calcio.

Tempo fa decisi di catalogare ogni pezzo, e creai un file con la foto di ogni palla, annotavo il nome del modello, un giudizio estetico e tecnico, come ne ero venuto in possesso ed infine, in alcuni casi, dei ricordi che lo riguardassero.

Le caselle del file hanno i seguenti titoli, partendo da sinistra:
– Marca/modello;
– In mio possesso dal:
– Dimmi di lui. Giudizio estetico, ricordi su come l’hai avuto, insomma, il cazzo che ti pare.
– Certificazione.

Forse è proprio questo che ha fatto divenire questo interesse una passione che sfocia, va detto, in un’ossessione: l’affinità estetica per un oggetto e per la sua funzione nel mio sport preferito e le correlazioni con la squadra che tifo, unito alla storia -sempre singolare- che può custodire. A volte queste storie sono reali, ricordi di un regalo, di un episodio mentre tra amici si discute di sport; altre volte sono riproduzioni della mia mente. Beninteso, non invento nulla quando scrivo nella casella “Dimmi di lui”, però trovo sempre qualcosa che rende ogni pallone un’entità pfiuh, magica. Proprio perché possederlo alimenta la mia voglia di incastonarvi un ricordo, un episodio, un pezzetto di vita.

 

Licenza Creative Commons
<spanxmlns:dct=”http://purl.org/dc/terms/” property=”dct:title”>Racconti di un ottico solitario diRiccardo Balloi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work athttp://otticosolitario.it/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.